copertina Lo shadowban sta uccidendo il tuo engagement? Ecco come risolverlo

Hai notato un calo nell’engagement, nel numero di follower o le foto non visualizzate negli hashtag? Potresti essere una vittima del misterioso Instagram shadowban – senza nemmeno saperlo.

Attraverso un comportamento tanto innocente quanto usare lo stesso hashtag potresti nascondere ripetutamente tutti i tuoi post Instagram da persone che non ti seguono!

Negli ultimi mesi, un numero crescente di utenti è stato colpito da Instagram shadowban e sta uccidendo il loro engagement!

Mai sentito parlare di un shadowban? Nel seguente articolo ti spiegheremo esattamente cos’è il ban di Instagram, perché è qui e come evitarlo.

Cos’è l’Instagram Shadowban?

Shadow Lo shadowban sta uccidendo il tuo engagement? Ecco come risolverlo

Il termine “shadowban” è in circolazione da molto tempo, ma è solo di recente che è diventato qualcosa di mainstream.

Per definizione lo shadowban è l’atto di bloccare un utente da una comunità online in modo tale da non rendersi conto che è stato bannato.

Su Instagram lo shadowban nasconde i tuoi post di Instagram da utenti che non ti seguono, il che può essere dannoso per far crescere il tuo account e ottenere più follower.

Più specificamente, se ricevi il ban su Instagram e usi hashtag nel tuo post, solo tu e i tuoi follower attuali vedrete il tuo post cercando gli hashtag che hai usato.

Se qualcuno che non segue il tuo account cerca uno di questi hashtag, non sarà in grado di vedere il tuo post!
Sostanzialmente si sconfigge l’intero scopo dell’utilizzo di hashtag strategici per far crescere la tua community Instagram.

Data l’importanza degli hashtag per la scoperta del tuo profilo su Instagram, ottenere questo ban può essere un grosso problema.

In pratica significa che non sarai in grado di raggiungere utenti che non ti seguono già.
Di conseguenza, il tasso di crescita e di coinvolgimento dei follower potrebbe ristagnare o addirittura diminuire. E se usi Instagram per lavoro, può significare meno clienti e entrate!

Cosa causa lo shadowban di Instagram?

Esiste per impedire alcuni comportamenti ai propri user, che siano generare spam, comportamenti inappropriati, o addirittura offensivi. Principalmente utenti che mostrano comportamenti spam o inappropriati.

Ciò che è interessante, tuttavia, è che certi comportamenti “non-spam” sono stati accantonati come un modo per ottenere il ban, come ad esempio l’uso degli stessi hashtag più e più volte.

Infatti, il 28 febbraio, Instagram ha rilasciato la seguente dichiarazione in un post su Facebook:

dichiarazione ig Lo shadowban sta uccidendo il tuo engagement? Ecco come risolverlo

Traduzione: “Comprendiamo che molti user stiano avendo dei problemi con la ricerca degli hashtag che fa si che i post non vengano trovati. Stiamo costantemente lavorando a miglioramenti del nostro sistema con le risorse a disposizione.

Nello sviluppare contenuto, raccomandiamo di concentrarsi sul proprio obiettivo aziendale piuttosto che sugli hashtag. Avere una strategia di crescita che targetizza il pubblico giusto è essenziale per avere successo su Instagram.

Un buon contenuto su Instagram è semplicemente avere una buona creatività.
Segue i tre stessi principi creativi che applicheresti a qualsiasi canale di marketing:

  • Avere una presenza visiva che ti distingue: Includi il tuo logo, un elemento iconico del brand, un colore del brand o addirittura un prodotto per il quale sei rinomato per far si che il tuo contenuto venga distinto e che sia facilmente riconoscibile per la community.
  • Sii uno storyteller: racconta una storia che supporti il tuo obiettivo di business. Sia che tu voglia aumentare la consapevolezza o aumentare le vendite di uno specifico prodotto, accertati che immagini e copy si avvicinino al tuo obiettivo principale.
  • Investi nella tua creatività: sii ben costruito in modo che tu possa farti notare. Questo non significa che tu debba costruire un contenuto addizionale per Instagram. Significa solamente che devi mettere più amore e cura possibili nel contenuto che pubblichi per ispirare.

Apprezziamo molto la vostra pazienza e comprensione in materia.

Grazie, Il Team di Instagram”.

EDIT: il post è stato in seguito rimosso.

Questo è interessante perché è l’unica volta che Instagram ha mai confermato che esiste un problema con la ricerca hashtag.

Tuttavia, piuttosto che ammettere di implementare su shadowban, Instagram semplicemente lo descrive come dei “miglioramenti del nostro sistema” e quindi offre consigli su come non basarsi su hashtag per far crescere il proprio account.

Questo potrebbe essere un modo di affrontare il problema senza ammettere di aver effettivamente implementato uno shadowban.

Infatti, quando sono state chiesti ulteriori dettagli sul problema, Instagram ha risposto con la seguente spiegazione:

seconda dichiarazione Lo shadowban sta uccidendo il tuo engagement? Ecco come risolverlo

Traduzione: “Comprendiamo la tua frustrazione *nome utente oscurato per motivi di privacy*. Al momento non abbiamo le risorse necessarie per porre rimedio all’errore nella ricerca degli hashtag. Puoi continuare a segnalare il problema ai nostri tecnici in quanto è il metodo migliore per fargli sapere della tua esperienza su Instagram. Grazie – Chelsey”.

Allora, perché Instagram sta penalizzando gli account per aver usato gli stessi hashtag più e più volte?
Alcuni hanno sottolineato che è un modo per Instagram di reprimere il marketing di influencer e forzare gli account aziendali ad investire nella pubblicità a pagamento.

Se ci pensiamo, gli hashtag sono progettati per far sì che il tuo contenuto venga trovato e se è vero che Instagram vuole aumentare rapidamente le entrate pagate sugli annunci, quale sarebbe la migliore linea d’azione? Probabilmente armeggiare con la capacità di un account di raggiungere un pubblico più ampio usando gli hashtag.

Come evitare lo shadowban di Instagram

lock Lo shadowban sta uccidendo il tuo engagement? Ecco come risolverlo

Alex Tooby, esperto di marketing di Instagram, ha recentemente pubblicato un articolo sul suo blog con una serie di ottimi punti che spiegano perché il tuo account è stato bannato e come evitare di esserlo in futuro.

Ecco alcuni consigli da tenere a mente:

1. Non utilizzare hashtag bannati nei tuoi post

È abbastanza difficile che Instagram riesca a controllare completamente ciò che le persone condividono e quali hashtag usano.

Un sacco di volte, un hashtag totalmente innocente può essere invaso da contenuti inappropriati, come l’hashtag #kansas, ad esempio. L’anno scorso, #kansas è stato bannato da Instagram perché troppi utenti lo utilizzavano in post che violavano le linee guida della community di Instagram.

Quando succede qualcosa del genere Instagram bloccherà l’hashtag a priori, il che significa che non puoi nemmeno cercarlo su Instagram, o ne limiteranno l’utilizzo.

Con shadowban, tuttavia, sembra che anche se utilizzi un solo hashtag vietato nel tuo post, Instagram impedirà al tuo post di apparire su tutti gli altri hashtag che hai usato!

2. Evita di essere segnalato da altri utenti

Secondo Alex, un altro modo di presentarsi sul radar shadow di Instagram è quello di essere segnalati da un altro utente.

È importante notare che la segnalazione non è sufficiente per consentire a Instagram di agire contro il tuo account, ma dovrebbe anche stabilire che hai violato i loro termini di servizio.

Tuttavia, se Instagram determina che sei in errore, potrebbero disabilitare completamente l’account o potrebbero semplicemente metterti in ombra.

Come faccio a riportare il mio account alla normalità?

Vediamo ora assieme le varie strade per porre rimedio a questo ban.

Rimuovi hashtag bannati dai vecchi post

Passa attraverso tutti gli hashtag che usi, uno per uno e assicurati che nessuno di essi sia limitato da Instagram.

Nel caso in cui sono stati limitati non vedrai nulla (l’intero tag è stato rimosso), o vedrai solo una pagina di immagini seguita da un avviso che il tag è stato nascosto a causa di un abuso.

Se trovi tag che rientrano in questa categoria, rimuovili dal tuo hashtag e prendi nota di non utilizzarli in futuro.

Non disponi di un insieme di tag che utilizzi in modo coerente? Dovrai ricontrollare tutti i tag prima di aggiungerli a nuovi post.

Infine, se hai trovato un hashtag non funzionante, torna indietro ai tuoi vecchi post e rimuovi l’hashtag da quei post modificando la didascalia e eliminando il tag o eliminando il commento che contiene gli hashtag.

Segnala il problema a Instagram

Instagram e Facebook sono notoriamente difficili da contattare ma vale la pena provare.

Puoi farlo dall’interno della tua app di Instagram: vai sul tuo profilo, seleziona l’icona a forma di ingranaggio in alto a destra e scorri verso il basso finché non vedi “segnalare un problema”.
Fai clic, quindi selezionare “qualcosa non funziona” e digita un breve messaggio su ciò che stai vivendo.

Ti suggerisco di dire che i tuoi post non vengono categorizzati negli hashtag che hai usato (non che il tuo coinvolgimento sia stato abbandonato, non è una vera preoccupazione per loro).

Sentiti libero di ripetere questo processo più volte al giorno. Non sperare che Instagram risponda subito, ma almeno ci hai provato!

Passa da un account aziendale a un account personale

Bene, questo è un po’ un salto nel buio, ma Alex Tooby teorizza che i sia dell’altro sotto; Instagram è di proprietà di Facebook e Facebook è noto per limitare il coinvolgimento e il reach al fine di costringerti in acquisto di annunci.

Possono essere aggiunti “imprenditori” nel club in ombra perché è più probabile che abbiamo bisogno dell’engagement, perché hanno maggiori probabilità di essere influenzati negativamente da un shadowban e, allo stesso modo, sono più propensi ad acquistare annunci su Instagram.

Quindi, passando da un account aziendale a un account personale, è possibile che tu possa cadere dal radar di Instagram.

Per molti utenti di Instagram, gli hashtag sono uno dei modi migliori per accrescere il tuo coinvolgimento e attrarre nuovi follower.

E mentre Instagram deve ancora confermare o negare a shadowban, è importante essere consapevoli di come ti comporti sulla piattaforma per evitare di essere penalizzati.

Continueremo ad aggiornarti mentre la storia si evolve!